Loredana Bertè, la confessione inattesa su Angelina Mango lascia senza fiato: “Come artista è…”

Loredana Bertè e Angelina Mango, arriva la confessione che lascia tutti a bocca aperta… parole che nessuno si aspettava.

Sono due tra le superfavorite della 74esima edizione del Festival di Sanremo, affiancate alle prime due posizioni del podio dopo la prima serata, al termine della valutazione della sala stampa.

Loredana Bertè torna a Sanremo, superfavorita con Pazza
Loredana Bertè torna a Sanremo, superfavorita con Pazza – Credits ANSA (24log.it)

Tra Loredana Bertè e Angelina Mango ci sono almeno tre generazioni artistiche di differenza. Eppure ci sono anche molti aspetti che le avvicinano.

Loredana Bertè e Angelina Mango

Loredana ha cominciato negli anni ’60, una lunga carriera tra teatri off sperimentali e musical. Il suo debutto è avvenuto sul palco del controverso musical Hair, dove recitava insieme a un giovanissimo Teo Teocoli. Uno spettacolo che fece epoca e diede scandalo: con moltissime scene di nudo integrale.

La carriera di Angelina è iniziata in altrettanto tenera età ma con la protezione e i consigli della mamma, Laura Valente, apprezzatissima voce dei Matia Bazar. Laura realizzò quattro album importanti con la band genovese dopo la separazione da Antonella Ruggiero.

Con i Matia Bazar Laura Valente è stata due volte a Sanremo, prima con Piccoli Giganti, poi con Dedicato a te che ottenne un ottimo piazzamento al quarto posto assoluto. Partecipl una terza volta ospite del marito in una splendida versione di Chissà se Nevica, nella ultima apparizione di Mango al Festival: era il 2007…

Angelina ha conosciuto la notorietà debuttando ad Amici, il talent show diretto e condotto da Maria de Filippi dove lo scorso anno si è piazzata al secondo posto assoluto, la migliore tra i cantanti. Ma anche lei ha affrontato una lunga gavetta, studiando molto e scrivendo moltissimo ben prima del suo esordio televisivo.

Pino Mango, l’autore

Ma un aspetto che accomuna Loredana Bertè e Angelina più di ogni altro, è il padre di Angelina, Pino Mango, indimenticabile cantautore scomparso improvvisamente nel 2014 quando Angelina aveva 13 anni.

Pino Mango, deceduto improvvisamente nel 2014 mentre si esibiva in concerto – Credits ANSA (24log.it)

Mango ha ottenuto un enorme successo come interprete, passando ben sette volte da Sanremo. Sono 21 i suoi album pubblicati, 18 dei quali realizzati con brani inediti registrati in studio. Uno degli autori più prolifici e ispirati nella storia della musica italiana contemporanea. Ha firmato canzoni che sono rimaste nella storia della musica italiana: da Oro, il suo primo grande successo che gli valse l’ingresso nella nostra classifica, a Lei Verrà il suo debutto a Sanremo, uno dei brani più amati dal grande pubblico, un successo radiofonico enorme. Tra i suoi brani più amati e riconoscibili c’è anche La Rondine, che Angelina porta a Sanremo con un nuovo arrangiamento a Sanremo nella serata delle cover in quello che è atteso come uno dei momenti più attesi ed emozionanti del Festival.

In realtà Mango come autore era richiestissimo anche come autore e ha scritto decine di canzoni per altri interpreti: sua è Io Nascerò, sigla del festival, brano molto noto di Loretta Goggi. Una delle sue prime canzoni è un brano molto intimo per Mia Martini, Che vuoi che sia, inciso nel 1976 praticamente da autore esordiente per la sorella di Loredana Bertè.

Insieme a Sanremo

Mango ha lavorato anche con Loredana… “Era in un momento di grandissima ispirazione e io cercavo stimoli nuovi – racconta Loredana – pensai a lui e decidemmo di fare delle cose insieme. Fu un’esperienza straordinaria. Mi trasferii da lui a Lagonegro, vicino a sua mamma che ogni giorno cucinava per noi. Una cuoca straordinaria, mi rimpinzò e coccolò per diversi giorni in un’atmosfera calda e familiare. Sono stata benissimo. E mentre io me la godevo lui scrisse in pochi giorni Re, il brano del mio esordio a Sanremo. Lo scrisse in pochi giorni. Il brano era una bomba. Anche se la mia presenza all’Ariston finì per creare polemica e per distrarre il pubblico dalla canzone…”

Pino Mango a sinistra con la moglie Laura, si esibirono insieme a Sanremo nel 2007 – Credits ANSA (24log.it)

Lo scandalo del pancione

Loredana aveva deciso di fare notizia. E studiò qualcosa di indimenticabile che diede scandalo: “Con il coreografo Franco Miseria decisi di presentarmi sul palco con un pancione, come se fossi in avanzato stato di gravidanza, Insieme a me ballerine, anche loro incinte, tutte con uno strano zainetto sulle spalle. La gente non capì. Forse perché tutti pensano che la donna incinta debba per forza soffrire in un letto e aspettare il lieto evento con un medico e una levatrice a fianco, invece che ballare, cantare, ed essere se stessa soprattutto in quei momenti così importanti per lei”.

La cantante calabrese finì su tutti i giornali soprattutto per quella scelta controversa: “La canzone era fantastica, eppure tutti erano concentrati solo sul pancione. Non era certo quello che doveva stupire; ma il fatto che in quelle condizioni stavo cantando e ballando”.

Re entra in classifica e si piazza al nono posto di quella edizione del Festival. La sua esibizione desta talmente tanto clamore che qualche anno dopo verrà ripresa persino da Lady Gaga, anche lei subissata dalle critiche.

Il ricordo di Loredana, il giudizio su Angelina

Loredana Bertè ha un ricordo dolcissimo di Mango“Un autore fenomenale, innovativo, intelligente, umile, educato. Lavorare con lui è stato un privilegio e mi sarebbe piaciuto avere altre occasioni di cantare sue canzoni”.

Mango e la Bertè torneranno sul palco qualche anno più tardi per un duetto televisivo con Oro. E in quell’occasione il cantautore lucano la definirà “divina… la migliore interprete italiana insieme a Patty Pravo, inimitabile…”

Angelina Mango, esordiente al Festival con La Noia – Credits ANSA (24log.it)

In occasione della loro presenza insieme a Sanremo Loredana Bertè ha parlato anche di Angelina Mango: “Io e Pino siamo sempre rimasti molto legati, fino a quando è venuto a mancare. Avendo conosciuto così bene suo padre provo tantissima tenerezza per Angelina. Come artista ha molta grinta, mi piace tanto, è genuina: in questo credo che sia simile a me. Sicuramente ha avuto la fortuna di ereditare il talento dei suoi genitori”.

Pino Mango è scomparso nel dicembre 2014 mentre si esibiva in uno spettacolo di beneficienza proprio mentre cantava Oro. Un malore improvviso. Lasciò il palco chiedendo scusa al pubblico, accompagnato controvoglia fuori dalle quinte. La corsa all’ospedale sarà inutile. Al pronto soccorso il suo cuore arriverà senza battito…

Impostazioni privacy