Royal Family nell’occhio del ciclone: la rivelazione shock fa vacillare la corona di Carlo

La Royal Family finisce nuovamente nell’occhio del ciclone. Adesso la rivelazione shock fa vacillare la corona: che cosa sta succedendo. 

Sono giorni di grande tensione nel Regno Unito proprio a causa del ricovero di Re Carlo alla London Clinic. Il volto dell’Inghilterra non è solo, visto che nella stanza accanto c’è anche Kate Middleton che ha subito un intervento all’addome. Ad accompagnare il Re in questo momento delicato ci ha pensato ancora una volta la sua amata Camilla. Sembra proprio che la Regina stia assistendo suo marito in questo momento così delicato. Eppure l’intervento era stato annunciato già dalla Casa Reale con una nota ufficiale.

Royal Family occhio ciclone rivelazione shock
Una rivelazione sconvolge la Royal Family – Credits: Ansa Foto – 24Log.it

Sembra proprio che Re Carlo si sia sottoposto ad una procedura correttiva alla prostata. La notizia è emersa in contemporanea al ricovero di Kate Middleton. Anche per la principessa non c’è di certo pace visto che in questi giorni addirittura si stanno facendo delle illazioni sulla sua condizione di salute. Alcuni tabloid addirittura hanno affermato che la duchessa di Cambridge stesse in coma, niente di più sbagliato. Adesso però un nuovo scandalo potrebbe abbattersi sulla Royal Family a causa di una rivelazione inaspettata.

Royal Family, nuovi guai in vista? L’incredibile rivelazione

In queste ore una rivelazioni sulla bassissima tassazione comunale di Buckingham Palace ha scatenato polemiche e perplessità nei media, mettendo sotto la lente di ingrandimento la maestosa residenza reale della casa Windsor nel cuore di Londra. La tassa annuale versata alla municipalità di Westminster, secondo i calcoli dell’Economist, si attesta a soli 1828 sterline. Mentre invece per la cosiddetta Council Tax, la tassa si attesa a poco più di 2000 euro.

Royal Family occhio ciclone rivelazione shock
Cosa succede a Buckingham Palace – Credits: Ansa Foto – 24Log.it

La somma modesta versata da Buckingham Palace secondo molti è paragonabile a quanto richiesto per un appartamento di tre stanze a Blackpool, una città costiera nel profondo nord dell’Inghilterra. Sorprendentemente, è anche inferiore a quanto pagato da quasi la metà dei cittadini che risiedono in abitazioni comuni, poiché solo il 46% di loro versa una cifra inferiore. La peculiarità della tassazione di Buckingham Palace risiede nella sua collocazione nella categoria H, lontana dai costi imposti alle abitazioni comuni di categoria A o B.

Questo privilegio, che ha ragioni storiche e di lunga data, non può essere attribuito alla responsabilità del sovrano attuale re Carlo III. Inoltre al momento il Re non può pronunciarsi sul caso anche a causa della suo ricovero ospedaliero. Nonostante il trattamento privilegiato, non sono pochi i cittadini che chiedono al sovrano dell’impegno per snellire le strutture e i costi della corte. In molti si interrogano anche sulla trasparenza e l’equità delle tasse nel contesto delle istituzioni reali britanniche.

Impostazioni privacy