Microsoft ha cancellato uno dei suoi programmi migliori dopo quasi 30 anni: tanta tristezza online

La community di Windows è stata sconvolta dalla notizia dell’eliminazione dai nuovi sistemi operativi di uno storico programma.

La notizia ha colpito totalmente di sorpesa gli appassionati di tecnologia e gli utenti fedeli a Microsoft da anni: l’azienda ha deciso di dire addio a WordPad, il suo storico editor di testo, dopo ben 28 anni di onorato servizio. Questa mossa segna la fine di un’era per un programma che ha accompagnato generazioni di utenti sin dai tempi di Windows 95, diventando un’icona dell’informatica quotidiana.

windows rimuove uno dei suoi storici programmi
Windows sta attraversando un processo di grandi cambiamenti (Foto YouTube Mental Outlaw) – 24log.it

La decisione è stata resa nota attraverso l’annuncio del rilascio della nuova build Canary di Windows 11, dalla quale WordPad è stato definitivamente escluso. Microsoft ha classificato WordPad come una “Funzionalità Deprecata”, un termine tecnico che preannuncia la fine dello sviluppo e dell’integrazione in future versioni del sistema operativo. Tale scelta riflette la strategia aziendale di puntare su alternative più moderne e performanti, come MS Word per documenti ricchi di formattazioni e Windows Notepad per file di testo semplice.

Addio a un programma che ha fatto la storia della tecnologia

La reazione della community online non si è fatta attendere: forum, social media e blog tecnologici si sono rapidamente riempiti di commenti e riflessioni. Molti esprimono nostalgia e tristezza per la perdita di un software considerato non solo uno strumento utile ma anche un pezzo di storia personale e informatica. Altri, invece, discutono sulle implicazioni di questa scelta e sul futuro dell’editing di testo su Windows.

windows elimina wordpad dai suoi sistemi
Wordpad è stato parte integrante dei sistemi Windows fin dagli anni ’90 (Foto YouTube Mental Outlaw) – 24log.it

WordPad era noto per la sua semplicità e velocità, qualità che lo hanno reso per decenni la scelta preferita per la creazione e modifica di documenti di testo senza le complessità di software più avanzati come Microsoft Word. La sua interfaccia intuitiva e le funzionalità essenziali hanno offerto un compromesso ideale tra l’elaboratore di testi completo e l’editor di testo semplice, soddisfacendo le esigenze di chi cercava uno strumento immediato e affidabile.

La rimozione di Cortana dalla stessa build di Windows 11, in favore della promozione dell’IA Co-Pilot, suggerisce che Microsoft mira ormai a rinnovare e modernizzare la propria offerta di software, anche a costo di lasciare indietro vecchi alleati.

Non è la prima volta che Microsoft decide di abbandonare una delle sue applicazioni storiche, come dimostra il caso di MS Paint. Al contrario di quanto successo per WordPad, però, l’app di disegno è stata salvata dalla cancellazione grazie alla voce della comunità online, che ha espresso un forte desiderio di conservare questo strumento semplice ma amato. Questo precedente lascia aperta la possibilità che, di fronte a una richiesta popolare simile, WordPad possa trovare una seconda vita, magari come opzione installabile tramite Microsoft Store.

Impostazioni privacy