Gassman gela lo studio: “Trovo l’odore del letame gradevole”

Le dichiarazioni di Alessandro Gassman gelano il pubblico e la conduttrice televisiva, e c’è davvero da riflettere su quanto sta avvenendo.

Siamo in un momento storico davvero molto particolare, in cui stanno letteralmente “scoppiando” alcuni sistemi e invece c’è chi preferisce fare dichiarazioni in televisione molto puerili, o volte a suscitare qualche inutile indignazione.

cosa ha detto gassman sul letame
Le dichiarazioni di Gassman sul letame hanno suscitato clamore – 24log.it

I telespettatori si trovano sempre più di fronte a spettacoli di basso livello, ma ciò che è peggio è che forse questi “spettacolini” piacciono. Ecco cosa è successo di recente in diretta.

Gassman shock, ecco cosa ha rivelato durante il famoso programma

Non siamo al Grande Fratello o a Temptation Island, bensì in una trasmissione che dovrebbe discutere di attualità e di (vera) politica: parliamo di Otto e Mezzo, condotto dalla giornalista Lilli Gruber.

sciopero degli agricoltori
Il tema del dibattito recente è lo sciopero degli agricoltori – 24log.it

Durante una discussione inerente lo sciopero degli agricoltori, le persone intervistate hanno saputo dare forse il peggio di sé. Il Paese è allo stremo, i problemi si susseguono senza sosta, e forse il popolo italiano non ha ancora capito a che livelli siamo arrivati. Molti sostengono che oggi le istituzioni europee stiano perseguendo progetti che mettono in difficoltà le economie nazionali.

Per quanto riguarda gli agricoltori, l’UE sta costringendo questi fondamentali imprenditori a lasciare la terra incolta per seguire il “piano natura”, li sta obbligando a tasse pesantissime che disincentivano questo tipo di attività, e soprattutto limita le coltivazioni per poi fare accordi commerciali con Paesi extra UE. In sostanza, in Italia (ma il discorso vale anche per gli altri Paesi) abbiamo grano, riso, frutta, verdura e carne, ma gli agricoltori sono ostacolati e dunque acquistiamo i medesimi prodotti dall’estero, che tra l’altro sono di bassissima qualità.

E la politica, che fa? Disquisisce su questioni irrilevanti, come le battute e le dichiarazioni del Ministro Lollobrigida, che ha accusato “la sinistra” di non riconoscere più l’odore del letame, perché abituata a champagne e lusso. Per tutta risposta, arrivano personaggi che non sanno nemmeno cosa sia l’agricoltura e affermano di amare l’odore del letame, a mo’ di “difesa”.

Sempre Gassman ha affermato che si dovrebbero usare toni linguistici più accurati e politicamente corretti. Tutto vero, ma nel frattempo chi è che si occupa veramente dei problemi del Paese? Non è dato saperlo, forse perché in realtà non lo sta facendo nessuno. E quando ogni fatto politico, sociale o di cronaca viene relegato a “siparietto” c’è davvero di che preoccuparsi.

Impostazioni privacy